La Linea Gotica dalla Segavecchia. I nostri 70 anni dalla Liberazione

Era l’inizio del 1944. Presi una decisione, fondamentale, poi, per tutta la mia vita: andare coi partigiani“. Inizia così “I quattordici mesi. La mia Resistenza”(Rizzoli, 2009) di Enzo Biagi, a cura di Loris Mazzetti.

Il giovane Enzo fresco sposo una mattina di primavera in compagnia della sua bicicletta in tasca una tessera falsa, va incontro al proprio destino.

In questo periodo storico in Italia è arrivato il momento delle decisioni, c’è in ballo il futuro del nostro paese, quindi si impone una scelta radicale: unirsi ai gruppi partigiani scegliendo il sentiero che sale su per la montagna, oppure aderire alla Repubblica Sociale al fianco di Mussolini e dell’esercito nazista padrone del territorio al di là della Linea Gotica che “andava lungo i crinali dell’Appennino e tagliava in due l’Italia“. Risalendo il fiume, Enzo, in un’atmosfera quasi fiabesca, con uno scoiattolo che lo fissa curioso da un acero, un pettirosso e il profumo del muschio, si inoltra in una passeggiata simbolica attraverso la quale eglidiventa un uomo, dentro i boschi dell’Appennino tosco-emiliano direzione la Segavecchia, vicino all’Abetaia dove si trova nascosta la “piccola brigata di montagna” Giustizia e Libertà legata al Partito d’Azione di cui condivide il programma e gli ideali, agli ordini del Capitano Pietro “con un cannocchiale che gli pendeva sul petto e uno Stein a tracolla“.

tratto da http://www.ilrecensore.com/wp2/2009/12/quei-quattordici-mesi-e-la-storia-del-partigiano-enzo

Si ricomincia! Da venerdì riapriamo per tutti i weekend fino al prossimo inverno!

Nel giorno in cui la Liberazione compie 70 anni vi aspettiamo per ritrovarci insieme nel luogo nel quale il grande giornalista Enzo Biagi sì unì alla Brigata partigiana Giustizia e libertà.

Il Rifugio sarà aperto da venerdì sera a domenica sera per accogliervi, sfamarvi, dissetarvi, farvi rilassare e riposare.

Tanti auguri a tutti da parte dello staff del Rifugio e dalla Cooperativa Madreselva tutta.

 

14392603900_1b97dd2f80_o

Monte Spigolino, teatro di scontri durante la guerra di resistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *